Categorie
Premier League

Un pareggio dal sapore amaro

Archiviata la semifinale di Champions di martedì con un’altra finale raggiunta, torna la Premier League. Ad Anfield arriva il Tottenham di Conte, un match ostico per continuare la rincorsa al City, mentre gli Spurs dal canto loro danno la caccia all’Arsenal e al quarto posto.

Partita molto chiusa nelle prime fasi

Klopp opta per la formazione tipo con Alisson in porta; Alexander-Arnold, Konaté (unica sorpresa al posto del solito Matip), van Dijk e Robertson; Fabinho, Thiago e Henderson a centrocampo e infine in avanti Salah, Mané e l’uomo del momento Luis Dìaz. Anche per Conte nessuna sorpresa: Lloris tra i pali; Romero, Dier e Davies dietro; Hojbjerg e Bentancur in mezzo al campo con Emerson Royal e Sessegnon scelte obbligate sugli esterni e in attacco il trio composto da Kulusevski, Son e Kane.

PRIMO TEMPO

È il Liverpool che cerca subito di fare la partita mentre il Tottenham difende basso in attesa di colpire in contropiede. Al 20’ occasione con van Dijk da calcio d’angolo, ma il suo colpo di testa è fuori bersaglio. Poco dopo è Sessegnon a rischiare l’assist di testa per Salah, ma Lloris è attento e salva il compagno. A pochi minuti dall’intervallo di nuovo occasione per van Dijk su calcio d’angolo, il colpo di testa stavolta è ben indirizzato ma colpisce la parte alta della traversa. Subito dopo è Dìaz a provarci dalla distanza, ma Lloris respinge nuovamente. Sul finire del primo tempo però anche il Tottenham va vicino al gol con Hojbjerg, il cui diagonale da fuori area colpisce il palo alla destra di Alisson ed esce. Si va così negli spogliatoi sul risultato di 0-0.

SECONDO TEMPO

Nella ripresa è sempre il Liverpool ad avere il gioco in mano alla ricerca del gol, ma il Tottenham a poco a poco guadagna campo e al 10’ colpisce: Kane, lasciato colpevolmente indisturbato sulla tre quarti, è libero di servire Sessegnon sulla sinistra, che mette in mezzo per Son per il più facile dei gol. Doccia freddissima per i Reds, e partita che si fa ancora più difficile. Il Liverpool prova a buttarsi in avanti per cercare di raddrizzare la partita, ma il Tottenham rimane minaccioso in contropiede, sempre sull’asse Sessegnon-Son. Al 74’ gli assalti portano finalmente al gol: tiro da fuori di Dìaz, deviazione decisiva di Bentancur che spiazza Lloris, ed è 1-1. I Reds ci provano fino alla fine ma senza impensierire troppo gli ospiti, anzi l’ultima grossa occasione è per gli Spurs, con Hojbjerg che proprio allo scadere, completamente libero, sbaglia la scelta e la sponda per Kane, anziché colpire di testa verso la porta.

Ancora una volta è Luis Dìaz a togliere le castagne dal fuoco

Finisce così 1-1, un pareggio che in normali circostanze non sarebbe neanche una tragedia, visto che gli Spurs hanno addirittura battuto il City due volte su due, ma in questo finale di campionato così tirato potrebbe risultare decisivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.