Categorie
Premier League

Il ritorno a casa dei nostri eroi

L’esordio stagionale ad Anfield rappresenta sempre un evento importante per un tifoso del Liverpool. Quest’anno a maggior ragione, la prima in casa per i ragazzi di Jürgen Klopp ha un sapore speciale. La prima tra le mura amiche consente ai tifosi di celebrare un gruppo fantastico, che nella scorsa stagione si è cullato fino all’ultimo minuto dell’ultima partita nella speranza di sfiorare un’impresa quasi irripetibile.

Era il 22 Maggio, quando nell’ultima partita di Premier, i Reds andarono molto vicini al festeggiare un titolo di Premier League che sarebbe stato clamoroso per la rimonta ai danni del Manchester City ma il sogno di festeggiare un traguardo insperato svanì. Pochi giorni dopo a Parigi, il Real Madrid sfilò dalle mani dei Reds, il sogno di festeggiare la settima Champions League della storia del nostro glorioso club.

A Ferragosto finalmente, ci sarà il ritorno degli uomini con la maglietta rossa nel glorioso tempio del football. Un nuovo inizio per una stagione che si spera, sia altrettanto esaltante come quella recentemente passata agli archivi. Il Liverpool ha iniziato la stagione nel migliore dei modi, a metà agosto infatti può già vantare un titolo nella propria bacheca, frutto di quel Community Shield vinto con merito proprio contro i rivali del Manchester City.

La prima ad Anfield infatti ci offre la possibilità di riabbracciare un gruppo fantastico che sta scrivendo pagine di grande calcio nella memoria di tutti gli appassionati di calcio. Pagine indimenticabili nella memoria dei tifosi del Liverpool che possono esaltare le gesta di un gruppo di uomini che è nella storia di uno dei club più gloriosi della storia del calcio. L’attualità ci offre un Monday night che mette i ragazzi di Klopp chiamati ad affrontare il Crystal Palace. Una partita sicuramente ostica, che i Reds devono cercare di vincere per tutta una serie di motivi. Nell’esordio in Premier, i vicecampioni d’Europa hanno sfornato una prestazione opaca, lasciando i primi punti in casa del Fulham neopromosso. Una partita sottoritmo del Liverpool che è riuscito quantomeno ad evitare una sconfitta che sarebbe stata dolorosa comparata ai risultati delle avversarie. Ecco che la partita contro le Eagles rappresenta la possibilità di un pronto riscatto soprattutto nei confronti delle avversarie che avranno un piccolo gap, almeno fino al momento del kick-off di Anfield.

Anche il Crystal Palace non ha avuto un esordio positivo; complice un calendario piuttosto complicato, gli uomini di Patrick Vieira hanno perso in casa il primo dei London Derby in favore di un Arsenal rilanciata da un’ottima campagna acquisti. Il Palace arriverà quindi ad Anfield piuttosto libero mentalmente, consapevole di aver poco da perdere davanti ad una squadra nettamente più forte ma proverà a sbloccare la casella dello 0 dei gol fatti e possibilmente dei punti in classifica.


Le due squadre si sono già affrontate in pre-season con il Liverpool che ha avuto la meglio a metà Luglio con la vittoria per 2-0 figlia delle reti di Henderson e Salah. Le statistiche lasciano ben sperare con i padroni di casa che non perdono la prima gara casalinga di campionato da 18 stagioni (14V, 4N), vincendo le ultime nove. L’ultima sconfitta del genere risale al 2003-2004 contro il Chelsea, perdendo 2-1.

L’appuntamento di lunedi sera rappresenta l’occasione di poter dare il benvenuto ad Anfield al nuovo puntero che sta già lasciando il segno in casa Liverpool: parliamo di Darwin Núñez. L’attaccante prelevato dal Benfica ha avuto un impatto semplicemente straordinario: in due spezzoni di gare ufficiali nel quale ha giocato poco meno di 90 minuti ha stupito tutti per l’efficacia con il quale si è inserito negli schemi tattici di Klopp siglando già 2 reti, un assist e un rigore procurato. Forza, velocità, impeto e senso del gol fuori dal comune per l’attaccante dell’Uruguay che potrebbe debuttare da titolare davanti al proprio pubblico.

In settimana è arrivato il rinnovo di Elliott, che potrebbe partire titolare

I Reds arrivano al match con qualche problema di formazione: dopo appena due partite infatti sono già diverse le defezioni in casa Liverpool. L’infortunio più preoccupante in casa Reds è quello di Thiago Alcantara che ha accusato durante il match di Craven Cottage, uno stop che lo terrà fuori dal terreno di gioco per almeno 6 settimane a causa di un problema al tendine del ginocchio.

L’infortunio del centrocampista spagnolo si aggiunge agli stop di Konaté, Diogo Jota e Curtis Jones. Anche Joël Matip non si è allenato lo scorso giovedì, Joe Gomez è pronto a sostituirlo e a fare quindi il debutto stagionale. Molto importante invece il recupero di Naby Keïta e di Tsimikas che tornano disponibili e potrebbero avere minutaggio.

La formazione dei Reds sembra quasi obbligata: Allison tra i pali con Alexander-Arnold e Robertson impiegati nel ruolo di terzini, accanto a Van Dijk c’è il ballottaggio fra Joe Gomez e Matip. Centrocampo con Henderson, Fabinho e la maglia da titolare dovrebbe toccare ad Harvey Elliott, favorito su Keïta e fresco di rinnovo di contratto fino al 2027. In attacco Salah e Luis Díaz nel ruolo di esterni offensivi, con Núñez favorito su Firmino nel ruolo di attaccante titolare, pronto ad infiammare la Kop per la prima volta e intenzionato a scardinare con il suo impeto la difesa del Palace.

2 risposte su “Il ritorno a casa dei nostri eroi”

Che emozione la prima ad Anfield stagionale. Noi dobbiamo fare il nostro, come sempre. Come on 🙌🔴

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.