Categorie
Premier League

Duello vintage per la vetta

Dopo aver conquistato la semifinale di Carabao Cup prendendo a martellate il West Ham, con il Fulham come avversario in un doppio confronto in programma a Gennaio, il Liverpool si rituffa in Premier League. La sfida prenatalizia, valida per la 18a giornata, vedrà i Reds ricevere la visita dell’Arsenal.

Uno scontro tra titani, visto che le due squadre occupano le prime due posizioni della classifica. Al momento comandano i Gunners che, battendo il Brighton nell’ultimo turno, hanno riconquistato il primo posto approfittando dello 0-0 tra Liverpool e Manchester United.

Una sfida tra le due formazioni che, più di qualsiasi altra, hanno tenuto testa in questi anni al Manchester City per il trono d’Inghilterra. Rivale più “storico” il Liverpool, con il duello tra Klopp e Guardiola che da anni infiamma il calcio inglese a suon di partite mozzafiato e campionati vissuti punto a punto. Un confronto che ha visto il club di Anfield avere la meglio sui rivali di Manchester una volta, nella stagione 2019/20. L’Arsenal può essere invece definito il nuovo che avanza. Nella scorsa stagione la banda di Arteta ha sorpreso tutti, dando l’impressione per diversi mesi di poter arrivare al titolo per poi cedere nelle ultime giornate chiudendo comunque alle spalle dell’ex maestro Guardiola.

Un match che ha vissuto il suo picco tra la fine degli anni ’80 e l’inizio dei ’90, ispirando film e appassionando milioni di tifosi anche fuori da Liverpool e Londra. Le due squadre, infatti, tra la stagione 1987/88 e la 1990/91, si sono equamente spartite in quattro campionati andati in scena. Un quadriennio molto intenso, prima che arrivasse l’epopea del Manchester United targato Ferguson.

Tornando al presente, la squadra di Klopp non può permettersi passi falsi. L’eventuale -4 dai Gunners non sarebbe certo una sentenza definitiva sul campionato, ma darebbe grande autostima ai rivali londinesi. Inoltre, dietro non ci sono certo rivali che vogliono stare a guardare. L’Aston Villa ha gli stessi punti del Liverpool, è la squadra più in forma del campionato e vuole proseguire nel suo momento magico. Leggermente più staccato il City, ma è d’obbligo un avviso ai naviganti: guai a darlo per morto con eccessivo e superficiale anticipo. Un punto sotto c’è il Tottenham, che pare aver archiviato definitivamente la crisi post sconfitta con il Chelsea.

Una partita quindi di fondamentale importanza per il Liverpool, con il suo condottiero tedesco che dovrà valutare bene le scelte di formazione. Pochi dubbi sulla difesa, con Van Dijk e Konaté davanti ad Alisson e in mezzo ad Alexander-Arnold e Tsimikas. In mediana possibile chance dal 1’ per Jones, on fire in coppa contro il West Ham con una doppietta. Scontata la presenza di Szoboszlai, da valutare le condizioni di Mac Allister e Gravenberch. In avanti è bene godersi le prodezze di Salah, fino alla sua partenza per la Coppa d’Africa. Luis Díaz dovrebbe giostrare sulla sinistra, mentre in avanti un Darwin Núñez appannato è insidiato da Gakpo (soluzione anche per il centrocampo).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *