Categorie
Carabao Cup

On our way to Wembley!

Nella prima visita stagionale ad uno degli impianti più belli e pregni di storia di tutto il calcio inglese, il Liverpool difende il vantaggio conquistato tra le mura amiche e si incammina verso Wembley per la finale di Coppa di Lega dove sarà atteso dal Chelsea.

Klopp approccia la notte di Craven Cottage schierando un undici titolare figlio delle assenze causate dalle coppe nazionali attualmente in corso e dai numerosi infortuni che hanno falcidiato la compagine del Merseyside nel recente periodo:

Nei primi dieci minuti di gioco il possesso palla finisce per risultare abbastanza equilibrato con le occasioni più importanti che vengono trovate principalmente dagli uomini di Marco Silva, allo scoccare del dodicesimo però Luis Díaz strappa dal cielo una palla lunga partita dai piedi di Quansah e dopo essersi fatto strada oltre il primo difensore scarica in rete un destro che dopo una leggera deviazione si insacca alle spalle di un non incolpevole Leno.

Il colombiano apre le danze

In seguito alla rete, i Reds prendono progressivamente il controllo della gara, tenendo il pallone incollato ai loro piedi e creando anche situazioni abbastanza pericolose per gli avversari, trovando anche la doppietta del loro esterno colombiano in seguito ad un’azione rocambolesca, annullata però istantaneamente per fuorigioco.

Successivamente il Fulham riesce a rimettere la testa fuori dalla sua metà campo e a addirittura a spaventare Caiomhín Kelleher mentre il Liverpool prova a pungere in contropiede.

Con l’avvicinarsi dell’intervallo lo spirito combattivo dei Cottagers sale progressivamente costringendo capitan Van Dijk a rimboccarsi le maniche e a rendere la vita dell’attacco dei padroni di casa quanto più difficile possibile permettendo così ai suoi di conservare il doppio vantaggio fino all’ingresso negli spogliatoi.

I ragazzi di Klopp rischiano di trovare il raddoppio direttamente all’interno del primo minuto del secondo tempo ma sprecano e l’azione di contropiede si conclude con un errore di Harvey EllioTt che i tifosi di casa gli fanno notare, come avevano fatto per tutti i tocchi sbagliati dall’inglese nella frazione precedente.

Non passa molto e le due squadre decidono di scambiarsi due grandissime occasioni in rapida successione, su un cross che scende dalla sinistra infatti il portiere del Liverpool esce male, cosa che capita di rado e rischia di venire beffardamente punito quando in seguito a un rimpallo Andreas Pereira colpisce il palo da posizione defilata, i padroni di casa non hanno però nemmeno il tempo di disperare che gli ospiti corrono dall’altra parte e pescano nuovamente Elliott che a tu per tu con il portiere avversario deficita del cinismo che avrebbe potuto chiudere la doppia sfida.

I Reds continuano a creare le migliori occasioni della loro partita ripartendo dalla loro metà campo, al minuto numero 57 Darwin Núñez mette alla prova Leno con una conclusione indirizzata alla sinistra dell’estremo difensore tedesco che però devia in corner, è sempre l’uruguagio pochi minuti dopo a mettere di poco a lato un pallone che lui stesso aveva recuperato nella parte destra dell’area di rigore avversaria costringendo l’away end a trattenere la sua gioia, la partita del nostro numero nove finirà al sessantasettesimo quando lui e MacAllister saranno sostituiti rispettivamente da Jota e Jones.

Passa poi circa una decina di minuti e Issa Diop, precedentemente protagonista di una breve lite con il numero 20 del Liverpool raccoglie un passaggio del subentrato Harry Wilson, che era stato deviato da Quansah un istante prima e lo devia in rete con il ginocchio riaprendo la sfida, nei minuti immediatamenti successivi i padroni di casa sono arrembanti e cercano disperatamente di trovare un pareggio che per nostra fortuna non arriverà mai, dopo circa un quarto d’ora di immancabile sofferenza il Liverpool accede all’ennesima finale di Coppa di Lega che andrà in scena tra un mese esatto.


Un’anticipazione della sfida ci sarà fornita il 31 Gennaio quando ad Anfield farà tappa il Chelsea di Pochettino, sfida che sarà però preceduta dalla gara di FA Cup contro il Norwich City di questa Domenica per cui il Liverpool si prepara nella speranza di ritrovare nella lista delle disponibilità sempre più potenziali protagonisti di una stagione che ha sicuramente ancora tanto da raccontare.

Una risposta su “On our way to Wembley!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *