Categorie
Community Shield

Campioni di Community Shield!

🏆 COMMUNITY SHIELD WINNERS 🏆

Il Community Shield va al Liverpool che vince sul Manchester City per 3 a 1 nei minuti regolamentari. La squadra di Klopp conquista questo trofeo, che mancava dal 2006, per la sedicesima volta.

Eravamo rimasti alla sfida all’ultimo goal della massima serie inglese, al clamoroso recupero dei punti in classifica da parte del Liverpool. Eravamo rimasti al testa a testa con il Manchester City. La partita di oggi è proprio conseguenza dei risultati raggiunti da queste due squadre, dal momento che il Community Shield vede contrapposti il detentore della FA Cup, quindi il Liverpool che ha alzato la più antica coppa al mondo dopo 16 anni dall’ultima volta e la squadra vincitrice della Premier League e quindi il Manchester City. La partita non si gioca al Wembley Stadium, impegnato a ospitare la finale dell’europeo di calcio femminile ma al King Power Stadium, casa del Leicester, vincitore della precedente edizione proprio contro i Citizens.


Il Manchester City scende in campo con Ederson tra i pali, Rúben Dias, Aké, Walker e Cancelo in difesa, Bernardo Silva, Rodri e De Bruyne a centrocampo, Mahrez, Grealish e Erling Haaland, in attacco, con quest’ultimo molto atteso dopo essere arrivato dal Borussia Dortmund e aver firmato un contratto quinquennale con i Citizens. Il Liverpool, invece, schiera Adrián in porta, a causa di Alisson indisponibile, Trent Alexander-Arnold, Matip, van Dijk e Robertson in difesa, Henderson, Thiago e Fabinho a centrocampo e Salah, Firmino e Luis Díaz a formare il trio d’attacco.

PRIMO TEMPO

La partita inizia con un Liverpool propositivo che punta sui lanci lunghi soprattutto sul lato di Salah che al terzo minuto colpisce l’esterno della rete, al diciannovesimo minuto anche Robertson colpisce l’esterno della rete ma dal lato opposto su cross di Trent Alexander-Arnold, riproponendo uno schema abituale per i tifosi dei Reds che vedono spesso i due terzini cercarsi con lanci lunghi e cambi di gioco.

Pochi minuti dopo Ederson devia un tiro teso di Salah, anticipando di fatto Firmino pronto a colpire. Nei primi minuti per il Manchester City è soprattutto De Bruyne ad essere insidioso con un paio di tiri, ma al ventunesimo minuto è il Liverpool a passare in vantaggio dopo un tiro di Alexander-Arnold con leggera deviazione di Aké e un’azione corale che vede il coinvolgimento di Luis Díaz, Thiago e Salah.

Trent Alexander-Arnold zittisce i tifosi avversari

Con il passare dei minuti il Manchester City aumenta il possesso palla e diventa più pericoloso ma la prima frazione di gioco termina con i Reds in vantaggio.

SECONDO TEMPO

La ripresa vede molti cambi per entrambe le squadre. Per il Manchester City entrano Gündoğan per De Bruyne, Foden e Álvarez per Mahrez e Grealish ed è proprio il giovanissimo attaccante argentino a pareggiare al settantesimo minuto dopo una parata di Adrian su tiro di Foden. Il controllo al VAR convalida il goal.

Da quel momento il City sembra più padrone del campo. Álvarez mostra grande qualità e diventa un protagonista quasi inaspettato dal momento che tutti aspettavano Haaland. L’attaccante norvegese segna comunque ma su una palla che era uscita, e si vede quindi annullare la rete e poi colpisce la traversa in pieno recupero. Complice forse la difficile fase della partita anche Klopp opta per dei cambi. Nel corso dei secondi quarantacinque minuti di gioco entrano complessivamente: Milner ed Elliott per Alexander-Arnold e Henderson, Darwin Núñez per Firmino, Keïta per Thiago e Fabio Carvalho al posto di Luis Díaz e Curtis Jones per Salah nel finale.

Tredici minuti dopo il pareggio del City, Rúben Dias colpisce in area la palla con il braccio. VAR ancora protagonista e rigore per il Liverpool. Non è sufficiente un attento Ederson che indovina il lato, il tiro di Salah è abbastanza veloce da superarlo ed è 2 a 1 per i Reds.

Nuova stagione, stesso Momo

La squadra di Klopp è attenta e riesce ad arginare la manovra dei Citizens, i minuti di recupero sono sette, c’è quindi tempo per il primo goal di Darwin Núñez, che segna di testa su palla di Robertson. L’attaccante uruguaiano diventa ufficialmente l’idolo della Travelling Kop e non solo.

È arrivato Darwin

15 tiri totali per il Liverpool e 14 per il Manchester City, di cui nella rete rispettivamente 4 e 8, possesso palla superiore per gli uomini di Pep Guardiola, un livello tecnico e una forma fisica che fanno quasi dimenticare che siamo ancora al 30 luglio, abbiamo assistito a una partita di qualità e alla fine a spuntarla è il Liverpool.

Il team di Jürgen Klopp si presenta con Salah che è una certezza, con Thiago ancora una volta padrone del campo, una difesa solida e una nuova imprevedibilità in attacco e inizia nel migliore dei modi la stagione, ovvero come l’aveva finita, da protagonista.

2 risposte su “Campioni di Community Shield!”

Rispondi a Benedetta Tello Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.