Categorie
Champions League

Vedi Napoli e ci ritorni

Siamo a Settembre, e questo per molti vuol dire fine delle vacanze, ma noi malati di calcio sappiamo benissimo cosa significa davvero: torna la UEFA Champions League. Il Liverpool dopo un inizio di campionato difficile, con soli 9 punti conquistati su 18 disponibili, torna in quella che è sempre stata casa sua, l’Europa che conta, e torna alla carica verso il settimo sigillo della sua storia dopo la cocente sconfitta dell’anno scorso contro il Real Madrid del super Courtois. I Reds ritornano in Europa e, ancora una volta, li troviamo in Italia addirittura per la settima volta negli ultimi 4 anni, e per la terza volta, sempre nella fase a gironi, a Napoli.

Non una trasferta particolarmente fortunata per Klopp che nella città partenopea ha perso 3 volte su 3: due con i Reds e una con il Borussia Dortmund. Anche se alla fine sono sempre state sconfitte ininfluenti per il cammino delle sue squadre, che in ognuna delle occasioni in cui ha perso a Napoli ha comunque superato il girone (due volte proprio a discapito dei partenopei, nel 2013/14 e nel 2018/19, anno in cui ha vinto la Champions), l’allenatore tedesco vorrà sicuramente cambiare questo particolare trend negativo; anche se siamo sicuri che la sua priorità è quella di cambiare il corso di questo inizio stagione a dir poco traballante dei suoi.

Il Liverpool, infatti, tra i tanti infortuni soprattutto a centrocampo e la forma precaria di molti dei suoi uomini chiave, sta facendo fatica e non sembra la squadra intensa e oserei dire quasi perfetta vista negli ultimi anni. Dopo il Community Shield vinto contro il Manchester City, infatti, la squadra ha cominciato letteralmente a perdere pezzi e a produrre prestazioni ben sotto il loro livello standard, settimana dopo settimana, e il 9-0 rifilato al Bournemouth un paio di giornate fa, ha solo nascosto quelle difficoltà evidenti nel resto delle partite giocate.

Dopo un filotto di partite positive, il rientrante Núñez è stato favorito a Firmino nel weekend. Il dubbio è: chi partirà titolare contro il Napoli?

Ma il manager dei Reds, come da lui stesso menzionato, vede la luce in fondo al tunnel e dopo i rientri dei vari Matip, Jota, Núñez e Jones e l’arrivo in prestito dell’ex Juve Arthur, potrebbe ritrovare anche la pedina che più è mancata dalla sua scacchiera nelle prime sei gare di Premier: Thiago Alcântara. Certo la sua presenza non è per niente scontata col Napoli, anzi quasi sicuramente non partirà titolare, ma riavere a disposizione il fenomeno spagnolo è una bella botta di fiducia per tutta la squadra soprattutto dopo aver pareggiato il derby della Merseyside sabato scorso per 0-0, partita che ha mostrato nuovamente tutta la fatica che i Reds fanno in mezzo al campo, sia dal punto di vista della costruzione di gioco, sia da quello difensivo.

Del momento così e così del Liverpool ne vuole sicuramente approfittare il Napoli di Spalletti, reduce invece dalla bellissima vittoria a Roma contro la Lazio, dove si è messo ancora una volta in evidenza il georgiano Kvaratskhelia, autore già di ben 4 goal in Serie A. Ma gli azzurri rischiano di presentarsi contro il Liverpool senza Osimhen, che ha sofferto di un risentimento muscolare. Con la vittoria di Roma gli azzurri si sono messi alle spalle il deludente pareggio arrivato col Lecce, e l’entusiasmo nella città partenopea è comunque alle stelle: si prevede infatti il tutto esaurito per la gara contro il Liverpool.

Le due squadre, favorite per la qualificazione nel non semplice girone A con Ajax e Glasgow Rangers, arrivano quindi a questa sfida in momenti e con il morale ben diversi.

Riusciranno i Reds a vincere per la prima volta in trasferta in questa stagione e a sfatare il tabù San Paolo/Maradona o saranno di nuovo gli azzurri ad avere la meglio? Noi, non vediamo l’ora.

The Champions League is back!

3 risposte su “Vedi Napoli e ci ritorni”

LIVERPOOL FOOTBALL CLUB…THE EUROPEAN ROYALTY….dobbiamo iniziare a fare sul serio!!!! Quale palcoscenico più intrigante e magico della Champions League!!! È iniziato il cammino verso ISTANBUL…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.