Categorie
FA Cup

Wembley si accende di rosso

Eccola che ritorna, dopo esattamente 6 giorni dall’ultima volta, l’attesissima sfida tra il Manchester City di Guardiola e il Liverpool di Klopp. Sfida che questa volta avrà necessariamente bisogno di una vincitrice che accederà direttamente alla finale di FA Cup. Lo scenario è di nuovo quello di Wembley, affascinante così com’è, letteralmente invaso dai tifosi dei Reds che come sempre cercheranno di portare un po’ della magia di Anfield a Londra.  Entrambe le squadre sono reduci dai rispettivi quarti di finale di Champions League che hanno indubbiamente portato ad un alto dispendio di energie, specialmente per gli uomini di Guardiola che hanno dovuto affrontare l’Atlético Madrid in una partita con una qualificazione ancora aperta.

Klopp si gode il nuovissimo e bellissimo coro dedicato a lui

Ma rieccoci, ancora una volta, a commentare un match tra le due grandi della Premier League. Per questa partita da dentro o fuori Klopp si affida a questo starting-eleven:

Alisson; Alexander-Arnold, Konaté, Van Dijk, Robertson; Fabinho, Thiago, Keïta; Díaz, Mané, Salah.

Molto diversa è, invece, la formazione di Pep Guardiola che dovrà fare a meno di Kevin De Bruyne e Kyle Walker e schiera quindi:

Steffen; Cancelo, Stones, Aké, Zinchenko; Fernandinho, Bernardo Silva, Foden; Grealish, Gabriel Jesus, Sterling.

PRIMO TEMPO

Fischio d’inizio e non mancano le emozioni per un Liverpool che da subito fa la differenza, giocando da Liverpool. I Reds, infatti, vanno in vantaggio dopo soli 9 minuti, con un colpo di testa di Konaté, che si porta in gol per la seconda volta in questa settimana dopo una rete al Benfica. È proprio il francese a sbloccare questo match e a far sognare subito tutti noi in questa semifinale di FA Cup. 

3 reti nelle ultime 4 gare per il gigante Ibou

City completamente in bambola che sembra non riuscire a combattere contro il pressing degli uomini di Klopp. Pressing che porterà Sadio Mané a rubare il pallone a Steffen, così da insaccare la rete del 2-0 con estrema facilità.

Il disastro di Steffen; la gioia dei Reds

E dopo 20 minuti il risultato conta già due gol per il Liverpool in una partita che però sembra ancora infinita. Ma neanche il tempo di dirlo che al minuto 45 arriva la doppietta di Mané su assist di Thiago, dopo un’azione da vedere e rivedere. Sono proprio il “mago” spagnolo e Alexander-Arnold a creare la magia in quest’azione, che si conclude con un tiro impeccabile all’angolino basso di destra.

Una doppietta magistrale del senegalese

Finisce così un primo tempo a dir poco strepitoso del Liverpool, con una prestazione pressoché perfetta da parte di tutti, tra cui spiccano Thiago, Luis Díaz e Mané.

SECONDO TEMPO

Inizia il secondo tempo e la storia appare ben diversa, con il Manchester City che segna dopo 2 minuti con Grealish tutto solo davanti alla difesa. È proprio il City a rubare la scena al Liverpool ora, che appare un po’ in affanno dopo che i Citizens hanno provato a prendere in mano le redini del gioco. Partita, anche stavolta, caratterizzata da ansia e palpitazioni, con il City che più volte prova a segnare la rete del 2-3, anche da calcio d’angolo. Rete che però non arriverà così facilmente grazie alla prontezza del solito Alisson.

Arriva, poi, il primo cambio di Klopp che sostituisce uno splendido Naby Keïta per dare spazio a Henderson. Da questo momento il Liverpool tornerà a farsi vedere, costruendo nuove azioni da gol, soprattutto contando sulle magie di Luis Díaz. Nei minuti finali, il tecnico tedesco pensa a varie sostituzioni che vedranno l’ingresso in campo di Diogo Jota, Firmino e Curtis Jones rispettivamente per Mané, Luis Díaz e Thiago.

Meritatissimo Man of the Match per Mané

Sono 4 i minuti di recupero concessi da Oliver, in cui Bernardo Silva segnerà il gol del 2-3, dove Alisson non potrà arrivare. Lo stesso City, proverà in tutti i modi a trovare la rete del pareggio negli ultimi istanti di questa interminabile partita. Quest’ultima si conclude con Firmino da solo davanti alla porta che però trova Steffen che almeno stavolta non si fa sorprendere. Arriva il fischio finale e cala il sipario a Wembley, dove è tutto inutile per il City che regala la vittoria al Liverpool che raggiunge questa finale di FA Cup.


Il cielo sopra Wembley si tinge in parte di rosso per la finale, in attesa del risultato di Chelsea-Crystal Palace che si giocherà domani. 

Il sogno per il quadruple continua. 

Dopo la semifinale di Champions e la finale di FA Cup conquistate, ora testa di nuovo alla Premier League e al Manchester United.

Meanwhile, “walk on” until Wembley (for another final) again!

Una risposta su “Wembley si accende di rosso”

Gran bell’esordio Rita… Ti sei presa una bella responsabilità 😉 ma come si dice? La fortuna premia gli audaci e quindi questa vittoria ha un sapore ancora più particolare. WGA e buona Pasqua a tutti i tifosi Reds.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.