Categorie
Premier League

United demolito

Dopo aver strappato un biglietto per la finale di FA Cup battendo il Manchester City nel weekend, il Liverpool ritorna ad Anfield per giocare il recupero della 30esima giornata di Premier League. Ad aspettare gli uomini di Klopp non c’è una partita come le altre, bensì il derby d’Inghilterra: Liverpool contro Manchester United.

I Reds devono vincere per tenere aperta la corsa al titolo, mentre i Red Devils sono alla caccia di un posto in Champions League per la prossima stagione.

Rivalità in campo e sugli spalti: è lo spettacolo di Liverpool vs Manchester United

Gli undici scelti da Klopp per lo scontro con gli eterni rivali sono:

Alisson; Alexander-Arnold, Matip, Van Dijk, Robertson; Fabinho, Henderson, Thiago; Díaz, Salah, Mané.

Rangnick, che deve rinunciare a Ronaldo, si affida invece a:

De Gea; Wan Bissaka, Lindelof, Maguire, Jones, Dalot; Matić, Pogba, Fernandes; Rashford, Elanga.

PRIMO TEMPO

Neanche il tempo di iniziare il match che il Liverpool si porta subito in vantaggio. Al 5’ minuto di gioco, infatti, Salah trova Luis Díaz in area che, a un passo dalla porta, deve solo appoggiare la palla in rete.

Díaz sempre più determinante: è entrato negli schemi di Klopp in maniera straordinaria

Dopo le esultanze dei Reds, si riprende a giocare e al 7’ minuto Anfield mostra la sua vicinanza a Cristiano Ronaldo e alla compagna per la prematura scomparsa del figlio con un minuto di applausi e intonando un commovente You’ll Never Walk Alone.

Pressing alle stelle, diverse azioni da goal e possesso palla Reds, questi i primi 20 minuti del Liverpool. Arriva così il raddoppio al 22’ con Mané che in no look dà una palla al volo per l’Egyptian King che buca la porta di De Gea e torna finalmente al goal.

Il Re è tornato

Uno United in tilt e con poche idee si fa vedere solo durante il recupero con una palla in verticale per Rashford che viene però anticipata in modo impeccabile da Alisson. Si conclude così un primo tempo a senso unico per il Liverpool.

SECONDO TEMPO

I Reds sembrano entrare in campo con il freno a mano e già certi della vittoria, ma è solo un’apparenza: bastano 15 minuti agli uomini di Klopp per trovare il terzo goal della serata. Al 68’ Díaz dalla sinistra mette in mezzo una palla perfetta per Mané che, all’altezza del dischetto, la manda in rete e mette definitivamente al tappeto i Red Devils.

La classica esultanza di Virgil e Sadio: quest’ultimo è on fire

Dopo un goal e un assist, Klopp decide di sostituire Díaz con Jota. Il portoghese, siglerà poi l’assist per la doppietta di Salah all’85’.

Ora sono 22 goals in stagione in Premier League per l’egiziano (oltre a 12 assists)

Qualche minuto nelle gambe anche per Keïta, che sostituisce un incredibile Thiago e Milner che fa rifiatare Fabinho. Full time ad Anfield: 4-0 per il Liverpool che porta a casa 3 punti fondamentali e vola momentaneamente in testa alla classifica.


Da un derby a un altro: domenica 24 aprile, infatti, il Liverpool giocherà il Merseyside Derby contro l’Everton, nuovamente sul campo di Anfield. Un’altra sfida tutta da vivere e soprattutto da non sottovalutare, nonostante la situazione attuale dei Toffees.

Nel mentre, sperando in una magia di Potter che con il suo Brighton si presenta domani all’Etihad, noi Reds continuiamo a sognare e a goderci questa fantastica squadra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.