Categorie
Premier League

In attesa degli Spurs

Sabato è di nuovo tempo di Premier League e il prossimo turno per il Liverpool è tutt’altro che semplice: la squadra di Klopp ospita ad Anfield il Tottenham per un insolito turno serale con fischio d’inizio alle 20.45.

Robbo protagonista di questa stagione pazzesca

I Reds stanno vivendo una stagione che è riduttivo definire entusiasmante. Dopo aver messo in bacheca la Coppa di Lega a Febbraio ed essersi assicurati la finale di FA Cup del prossimo 14 Maggio, i rossi della Merseyside in settimana hanno raggiunto anche la finale più ambita, quella della Champions League il 28 maggio, dove incontreranno il Real Madrid. Tuttavia, c’è ancora un’altra competizione dove non è stata detta l’ultima parola ed è la Premier League. Con 25 vittorie in 34 partite, 86 goal fatti, 22 subiti e 21 clean sheet sarebbe impensabile non sognare di vincere il titolo.

La gara testa a testa tra Manchester City e Liverpool continua e c’è un solo punto di vantaggio per i Citizens. La loro recente eliminazione dalla Champions League a un passo dalla finale ad opera del Real Madrid avrà ripercussioni anche sul campionato oppure motiverà ancora di più gli uomini di Guardiola a vincere l’ultimo trofeo rimasto? Non è facile prevederlo anche perché il Liverpool ha una partita difficile contro gli undici di Antonio Conte.

Un uomo affamato di vittoria e vendetta…

Il Tottenham ha disputato 34 partite ed è quinto a sole due lunghezze dall’Arsenal che ha lo stesso numero di partite giocate e a cinque dal Chelsea, terzo. In palio c’è l’Europa che conta, ovvero la possibilità di giocare in Champions League la prossima stagione e gli Spurs faranno di tutto per non lasciare punti ad Anfield.

Gli Spurs sono reduci dalla vittoria per 3 a 1 contro il Leicester e le partite vinte fino a ora sono state 19, i goal fatti 59, con Son al secondo posto della classifica dei migliori marcatori dietro Salah. Tra i primi dieci non poteva mancare Kane con le sue 13 reti e ben 8 assist. Il gioco di Conte ha esaltato ancora di più l’attacco degli Spurs come dimostrano anche gli 8 assist di Kulusevski, che in Premier League sembra aver trovato l’ambiente ideale per mettere in risalto le proprie caratteristiche tecniche.

Il senegalese sta facendo una stagione da Pallone D’Oro

La sfida tra Liverpool e Tottenham è anche un confronto tra due filosofie calcistiche, quella di Klopp e quella di Conte, che nel campionato inglese ha collezionato 100 partite e ben 65 vittorie.  Da un lato c’è il pressing e la costruzione del gioco che spesso parte addirittura dal reparto difensivo, dall’altro c’è la difesa a tre che di frequente crea problemi ai reds. Da un lato c’è lo sviluppo verticale con i terzini che spingono per servire gli attaccanti e non dare punti di riferimento. Dall’altro il punto di riferimento c’è eccome e risponde al nome di Harry Kane, 179 goal in tutte le partite disputate nella sua carriera in Premier League e attaccante imprescindibile della nazionale dei tre leoni.

All’andata a Londra finì con un pareggio e due goal per parte e Conte, imbattuto ad Anfield, proverà a fermare il sogno della Premier League del Liverpool e a portare la sua squadra in Champions League. Per i Reds sarà l’ennesima partita cruciale. Dovrà essere messa da parte la fatica, visto che la squadra finirà la stagione con tutte le partite possibili disputate essendo arrivata in fondo a tutte le competizioni. Dovrà essere arginato l’attacco degli Spurs ma, soprattutto, servirà un’altra grande prestazione per tenere vivo il sogno di vincere anche la Premier League.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.