Categorie
Premier League

Una rovinosa sconfitta

All’Old Trafford si gioca un Monday night prestigioso, pregno di rivalità storica e odio calcistico: Manchester United-Liverpool. Due squadre blasonate che, dopo aver iniziato entrambe una stagione decisamente sottotono, si ritrovano a vegetare a fondo classifica.

Erik Ten Hag decide di lasciare in panchina Maguire e Ronaldo, mentre per Klopp le scelte da compiere sono davvero poche, causa una lista infortuni davvero enorme e la squalifica di Núñez reperita la scorsa giornata. L’unica sorpresa è Fabinho in panchina, per un centrocampo così composto da Milner, Henderson ed Elliott.

PRIMO TEMPO

La partita inizia su toni bassi e confusionari, fin quando al decimo minuto la difesa del Liverpool si fa decisamente imbucare, consentendo ad Elanga di trovarsi solo davanti ad Alisson: per la nostra fortuna centra il palo, ma lo sbandamento difensivo non preannuncia nulla di buono. Passano infatti pochi minuti e lo United passa in vantaggio: uno-due Malacia-Eriksen sulla sinistra nei pressi del limite dell’area, palla in mezzo per Sancho che, tutto solo sul livello del dischetto, mette a sedere Milner e imbuca comodamente Alisson.

I Red Devils esultano, mentre Milner va a confrontarsi duramente con Van Dijk. Il Liverpool incassa il colpo ma non reagisce, continuando con ritmi impastati. L’unica grande occasione prima della pausa accade al ’41, quando nel bel mezzo della propria area Fernandes rinvia goffamente verso la propria porta: fortunatamente per loro Martínez salva sulla linea.

SECONDO TEMPO

Per lo United entra Martial per Elanga, mentre per i nostri nessun cambio. Iniziamo con maggior convinzione, provando a mettere pressione alla difesa dello United, che però al 53’ raddoppia: sciocca palla persa a metà campo dal Liverpool (che poteva probabilmente spendere un fallo tattico), Rashford viene lanciato a rete e non può sbagliare.

Al ’59 entra Fabinho al posto di Henderson. Ma il Liverpool continua ad esser sotto tono, quasi svogliato, fisicamente distante da quello che ci ha abituati nelle ultime stagioni. Qualche timida azione offensiva, ma poche occasioni da goal, praticamente nessuna clamorosa. Tanto possesso palla, ma la maggior parte sterile.

Soltanto negli ultimi quindici minuti il Liverpool prova ad ingranare, grazie anche al subentrato Carvalho: proprio dalla respinta di De Gea di un suo tiro Salah riesce a ribadire in rete di testa, accorciando le distanze.

Il goal della speranza di Salah

Il Liverpool allora alza un po’ il ritmo, mentre il Manchester, stanco per ’80 minuti giocati intensamente, si difende e non perde occasione per sperperare tempo. Ma la nostra reazione è troppo tarda e non pienamente decisa, tanto che non produciamo nessuna occasione da goal per il pareggio.


Si spengono così le luci sul teatro dei sogni. E la notte non potrebbe essere più nera: scavalcati dal Manchester United ci troviamo quart’ultimi, con soli due punti dopo 3 giornate, ma soprattutto con tre prestazioni decisamente sottotono, lente e distratte. Certamente le mancanze sono pesanti (su tutte Thiago, Matip, Núñez e Jota), ma comunque resta difficile spiegare – ed accettare – una partenza così a rilento. Poca reattività, poca fantasia, oltre ad una preparazione fisica che non sembra per niente ottimale.

Il Liverpool ha perso lo stesso numero di punti di quanti ne aveva persi nella stagione del titolo 2019/20, impiegando però solo 3 partite rispetto a 30

È decisamente presto per annunciare catastrofi, ma probabilmente questa situazione di classifica, totalmente inaspettata, unitamente alla lunga lista degli infortunati e alla presente crisi di gioco, è uno dei momenti più delicati (il più delicato in assoluto?) della gestione Klopp.

Sabato ad Anfield ci si aspetta – direi che si esige – una grande dimostrazione di orgoglio e carattere: il pubblico darà sicuramente una mano, ma gli 11 in campo dovranno dimostrare più voglia ed intraprendenza se si vuole conquistare i primi 3 punti della stagione.

24 risposte su “Una rovinosa sconfitta”

Una sconfitta che fa malissimo. Un periodo che fa malissimo. Ma ne usciremo. Ora, più che mai, è il momento di sostenere questi ragazzi. COYR ❤️

Peccato perché Virgil del pericolo, di come bisognava approcciarsi alla partita ne aveva discusso in settimana… Ed invece i primi minuti passati in balia della rabbia United. Per poi passare a dominare (sterilmente) e chiuderli nella loro metà campo per tutto il match. Anche con una squadra incerottata e con ben 11 assenti (e non di poco conto). Ma adesso non è tempo di piangere ma solo di reagire, confidiamo nei ragazzi e in questo gruppo. YNWA

Questa sconfitta ci può solo far capire quanto ci vogliamo rialzare. Tocca stare vicino ai ragazzi più che mai, così come nelle vittorie, anzi ancora di più. Cmon lads 🫶🏻

Mettere la testa in ordine, recuperare gli infortunati e quelli fuori condizione…. Abbiamo tutto il tempo a disposizione

Questa situazione è una prova per tutti. Anche per noi tifosi. Salire sul carro solo quando si vince è troppo facile. Credo in Klopp e in ciascuno della squadra. Forza Liverpool !! YNWA!!

Non ci resta che restare uniti e stringerci attorno a Jurgen ed ai ragazzi in un momento non facile. Sabato deve arrivare una forte scossa. Da parte di tutti. Non può non arrivare. Ed il primo in lista deve essere Trent. Lo Scouser in the team ora deve alzare decisamente il livello. Non può offrire queste prestazioni distratte e leziose. Vogliamo vedere più carica in campo.

Ahimè, come sempre sostenuto Mane era un giocatore fondamentale per questi meccanismi e Darwin ci metterà sicuro un po’ per ambientarsi in un vero campionato complicato come la Premier.
È stato un inizio di campionato shock, già pieno di infortuni, mille gare davanti da giocare con un mondiale di mezzo, ma dobbiamo avere pazienza perché abbiamo in panchina un mostro sacro, una rosa top e una grande società. Siamo il Liverpool, siamo risorti da ben peggio.
WE GO AGAIN!

Brutta partenza da parte dei nostri ragazzi, mancano molti elementi tra squalifiche ed infortuni ma quello che ieri mi ha dato fastidio è proprio l’atteggiamento inaccettabile, ci siamo fatti mangiare sul piano agonistico da una squadra nettamente inferiore a noi, la differenza l’ha fatta proprio quello, la loro voglia di riscattarsi da un inizio campionato pessimo, come il nostro del resto. Sono sicuro che Jurgen riuscirà a trovare una soluzione come ha sempre fatto, lui è il maestro in questo, niente è perduto, i punti si recuperano, l’importante è riprendersi il prima possibile, ora più che mai COYR!!!!

Mi sembra di capire che gli infortuni siano di carattere muscolare, dovuti alla preparazione,mai come quest’anno problematica causa mondiali a Gennaio,faccio fatica a pensare però che i preparatori non siano all’ altezza ma il risultato purtroppo è questo. Ragione in più sapendo dello stato fisico dei nostri giocatori.

Sconfitta amara e prestazione al di sotto delle nostre possibilita’. Dobbiamo ritrovare la consapevolezza e determinazione.
Klopp ci lavorera’

Up the Reds!

Partita davvero brutta, una delle peggiori dell’era Klopp in relazione alla potenzialità della squadra. Il centrocampo però era decisamente in difficoltà e credo sia il reparto che vada sistemato. Ci sono troppi giocatori che per un motivo o per un altro non riescono a dare un contribuito nella rosa dei centrocampisti. Ad ogni modo massima vicinanza a questi ragazzi e a JK, c’è tutto il tempo per rimettersi in pista. YNWA.

A dispetto del Community shield dove la prestazione è stata scintillante con ritmi altissimi, le prime 3 partite di Premier hanno denotato stanchezza e basso ritmo rispetto alle squadre incontrate. Forse è questione di preparazione ( 63 partite la scorsa stagione) Sono fiducioso per il futuro YNWA!

Inizio di stagione difficile e derby d’Inghilterra giocato male, ben al di sotto delle nostre possibilità.
Non è un periodo facile, ci sono state partenze difficili da digerire, arrivi in fase di rodaggio ed una buona dose di sfortuna con gli infortuni.
I giocatori sono apparsi a tratti svogliati, indisponenti e non totalmente a fuoco su quella che sarà una stagione lunga, difficile e “particolare” causa Mondiali invernali.
Fatta questa doverosa premessa, trovo abbastanza ridicolo pensare di aver già buttato la Premier e, personalmente, non apprezzo chi getta la spugna all’insegna del “vabbhè fanculo, non la guardo più”.
Rimboccarsi le maniche, staff e giocatori, alzare la voce dei cori, noi tifosi.
YNWA

Ci è mancato terribilmente il centrocampo.
Nessuna che facesse qualcosa in più.. un inserimento, un dribbling, un passaggio filtrante.. nessuno!
Atteggiamento della squadra inaccettabile!
Speriamo di ripartire nella giusta direzione già con il Bournemouth!

Abbiamo il manager migliore del mondo…grande allenatore…superbo comunicatore ed eccellente motivatore!!!! Ne verremo fuori alla grande….come sempre!!!! CMOOOOOOOON REDS

Tristezza , frustrazione , delusione fortissima , queste sono le sensazioni il giorno dopo la sconfitta non di una partita normale , ma DELLA PARTITA.
Credo comunque , che sicuramente ci rialzeremo come sempre abbiamo fatto , più forti di prima !!
Quello che però mi ha fatto piu’ male , è stata la pioggia di critiche ed insulti verso la squadra ed i giocatori .
Da TIFOSO E MALATO REDS , ritengo siano cose inaccettabili (mia opinione personale … ) la squadra non si attacca la si sorregge nel bene o nel male , questa lor signori è la mentalità del vero tifoso , amante della maglia !!
Scusate lo sfogo , ma ieri sera ho assistito a situazioni surreali e proprio per questo non sono andato avanti più a legger nulla , da persone che faccio fatica a comprendere , come possano dichiararsi tifosi Reds e soprattutto si siano dimenticati, quanto spettacolare fatto sino a due mesi fa.
RISORGEREMO !!! YNWA

Quello che mi preoccupa di più è la mancanza di reattività di Virgil, solitamente il faro della squadra. Credo sia solo un problema fisico. Qualche settimana e torneremo grandissimi

Sono solo le prime tre giornate di campionato, non siam partiti con il piede giusto ma ci rialzeremo, come sempre!!!

Dai ragazzi!! Sappiamo tutti come va a finire…at the end of the storm there’s a golden sky

Stiamo camminando nella tempesta, in queste prime tre giornate di campionato, ma non mi sento di fare alcun processo ad alcuno.
Noi siamo il Liverpool e questo è un grande problema per gli altri, errore senza scampo darci per morti, facciamo squadra, Mister Klopp, i ragazzi e noi. YNWA

La fotografia di questo inizio stagione sta quando la palla incredibilmente non è entrata colpendo il difensore sul costato.
La sfortuna e le defezioni hanno fatto sì che abbiamo raccolto veramente poco.
Ma presto la ruota riprenderà a girare.
Noi ci siamo sempre… soprattutto in momenti come questi.
Cmon Reds ❤️ YNWA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.