Categorie
Europa League

Primi

Il Liverpool batte il LASK ad Anfield per 4-0 e conquista il primo posto nel girone E con una giornata d’anticipo, dopo il pareggio tra Tolosa e Union Saint-Gilloise. 

Ad un solo passo dalla qualificazione e dopo il pareggio strappato al Manchester City, sigillare matematicamente il passaggio del turno era tutto ciò che serviva per concentrare tutte le energie sul campionato. 

E perciò, Jürgen Klopp decide di scendere in campo cambiando ben 9 titolari, riconfermando la titolarità solo a Salah e Tsimikas in questa notte europea ad Anfield. Kelleher presente ancora tra i pali come di consueto in Europa League, e dato anche il recentissimo infortunio di Alisson, con Konaté e Quansah a formare coppia in difesa. Questa, dunque, la formazione scelta dal tecnico tedesco per scendere in campo contro la squadra austriaca:

Al fischio d’inizio è chiarissimo l’approccio dei Reds a questa gara, con il tridente composto da Salah, Cody Gakpo e Luis Díaz che si propone subito in attacco, causando subito grossi problemi alla difesa avversaria. 

Dopo 12 minuti, infatti, proprio il colombiano segna il primo goal della partita, trovando alla perfezione il tempo giusto per colpire di testa dopo un cross accuratamente disegnato da Gomez.

Lucho sta aggiungendo i colpi di testa al suo repertorio

Altri tre minuti di gioco e Gakpo raddoppia il vantaggio, trovandosi tutto solo davanti alla porta grazie ad un assist di Salah. 

Ed è solo la prima rete della serata dell’olandese

Il LASK prova in qualche modo a rispondere, ma arriva subito un altro tentativo del Liverpool. Stavolta è Tsimikas, con un tiro potentissimo dalla distanza che colpisce però la traversa. 

Primo tempo che finisce in fase d’attacco per i Reds, che ritornano negli spogliatoi con la consapevolezza che resta da fare un ultimo sforzo per mettersi in tasca la qualificazione ed essere certi del primo posto.

Riparte la gara e, come da copione, è di nuovo il Liverpool a proporsi in attacco, con Tsimikas che lancia Gakpo in porta, che viene però buttato giù in area da Tobias Lawal e viene assegnato un calcio di rigore. 

Salah, dal dischetto, non sbaglia. Rigore deciso e ben eseguito da parte dell’egiziano, che segna così il 199esimo gol in carriera con la maglia del Liverpool. 

Per l’occasione anche capitano

Nel secondo tempo arrivano i cambi di Klopp che, togliendo Salah, Díaz e Konaté, dà spazio ad Alexander-Arnold, Jones e Núñez.

Serata speciale anche per Conor Bradley, ventenne e Luke Chambers, diciannovenne, entrambi parte dell’Academy che accumulano minuti in questa Europa League. 

Quando sembrava tutto già archiviato, arrivano molteplici tentativi da parte del LASK e Kelleher è chiamato a difendere di nuovo la porta Reds, parando su un tentativo di Moses Usor, per mantenere intatto il suo clean sheet. 

Sono i Reds ad avere l’ultima parola al 93′, quando il solito Trent Alexander-Arnold trova Gakpo, raggiungendo quota 100 goals e assist, e regalando la gioia di una doppietta in Europa sotto le luci di Anfield al nazionale olandese. 

La rete finale della partita

Triplice fischio e il Liverpool mette il sigillo sulla causa Europa League, come già detto passando il girone E da prima in classifica, grazie anche al pareggio di 0-0 tra Tolosa e Union Saint-Gilloise. 

Klopp ora attende il Fulham ad Anfield questa domenica per la prossima giornata di Premier League, per provare a dare un altro forte segnale alle avversarie in lotta per il titolo. 

Una risposta su “Primi”

Ottimo. Ora possiamo giocare in ciabatte l’ultima gara e stare lontani un bel po’ di mesi dall’ Europa per concentrarci sugli impegni domestici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *