Categorie
FA Cup

Non poniamoci limiti

Dopo l’esaltante vittoria per 4-2 ottenuta ad Anfield contro il Newcastle, il Liverpool ha in programma la sfida in trasferta contro l’Arsenal valida per il terzo turno di FA Cup. Un debutto col botto nella leggendaria coppa inglese, che vede i Reds come penultimi trionfatori: come tutti i tifosi ricorderanno, la squadra di Klopp si aggiudicò l’edizione 2021/22 battendo in finale il Chelsea ai calci di rigore.

Un appuntamento che va ad inserirsi in unGennaio piano di impegni per il Liverpool, che dovrà dosare al meglio le forze tra i match di Premier League contro Bournemouth e Chelsea, la doppia semifinale di League Cup contro il Fulham e appunto l’incontro di FA Cup con i Gunners. Partite in serie, in cui Klopp dovrà fare a meno di due elementi del calibro di Salah ed Endo (impegnati rispettivamente in Coppa d’Africa e Coppa d’Asia). Inoltre, Szoboszlai dovrebbe saltare almeno un paio di sfide per via del problema muscolare rimediato nel finale contro il Newcastle.

Assenze che sono un dato di fatto, ma che non devono trasformarsi in un alibi in vista di Domenica. Al di là di chi mancherà contro l’undici di Arteta, il Liverpool ha comunque la rosa e la mentalità per portare avanti nel migliore dei modi tutte le competizioni. La stagione 2021/22 è stata emblematica in questo senso, con i Reds non solo capaci di sfiorare Premier League e Champions ma anche di aggiudicarsi FA Cup (come già accennato in precedenza) e League Cup.

Possibile qualche rotazione rispetto al Newcastle e tenendo presente l’andata con il Fulham, ma sempre nell’ambito di un undici iniziale competitivo e motivato. Kelleher potrebbe sostituire Alisson tra i pali in una delle due coppe. Quansah può far rifiatare uno tra Van Dijk e Konaté, mentre ad Alexander-Arnold e Gomez verranno chiesti gli straordinari. In mediana è vitale il ritorno di Mac Allister, che comunque non va spremuto in modo eccessivo per evitare ricadute. Saranno fondamentali Jones (in gran forma) Elliott e Gravenberch, con la speranza che presto torni anche Thiago. In avanti, infine, sono in 4 per 3 posti e hanno l’arduo compito di non far sentire l’assenza di Salah.

Appuntamento alle 17:30 all’Emirates Stadium, per un altro capitolo della stagione del Liverpool. Un’annata fin qui molto positiva e che può diventare indimenticabile: a patto di onorare al meglio ogni competizione con l’obiettivo di aggiungere altri trofei alla già stracolma bacheca del club.

Una risposta su “Non poniamoci limiti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *